VALCHIAVENNA, Bresaola protagonista al "dì de la Brisaola". Domenica 7 ottobre è di nuovo festa!

26set

Bresaola protagonista Domenica 7 ottobre. La settima edizione ai nastri di partenza.

Ciao da Mauro e Fabio, i proprietari del Crotto Quartino,

-il Crotto n.1 in Valchiavenna- la patria dei Crotti!

Lo siamo diventati grazie a te, che ci segui e ci sostieni.

Proponiamo l’autentica cucina della Valchiavenna dal 1930 abbondante e ben condita, con tanto burro!

Siamo a S. Croce di Piuro a 5 chilometri dal centro di Chiavenna, direzione Passo del Maloja.

Quando si parla di mettere le gambe sotto il tavolo, noi ci siamo, per prepararti, come sempre, le nostre specialità dell’autentica cucina della Valchiavenna dal 1930, abbondante e ben condita. Il Sabato e Domenica ad orario continuato dalle 12 alle 21.30... Significa che anche al pomeriggio puoi gustare alla grande i piatti caldi!

Salumi, pizzoccheri bianchi della Valchiavenna, costine, salsiccetta e naturalmente polenta taragna di granoturco, quella tradizionale. Ecco il menu!

L’appuntamento è con i produttori di bresaola della Valchiavenna nel centro storico. Qui la chiamano brìsaola...

La settima edizione della manifestazione avverrà il 7 ottobre, ma già il sabato ci sarà da divertirsi...

Il Sabato sarà possibile degustare Bresaola in occasione dell'aperitivo Gourmet dalle ore 18 alle ore 22 nei bar di Chiavenna aderenti all'iniziativa dove verranno proposti degli assaggi a base di Bresaola in collaborazione con i ristoranti. Non mancheranno concerti dal vivo nei locali e nelle strade.

La Domenica 18 produttori in totale, sempre affiancati dai gestori di bar, ristoranti e crotti del centro, faranno assaggiare i loro prodotti, rappresentativi della Valchiavenna. dalla tarda mattinata fino al pomeriggio.

come lo scorso anno sarà presente la musica delle Guggen Band ticinesi itineranti nel centro.

Valchiavenna…La Musica è Cambiata

Con questo evento gastronomico, la Valchiavenna si prepara a vivere la kermesse gastronomica del primo weekend di ottobre, arricchita dallo show portato per le vie del centro dalle Guggen Band Ticinesi, ospiti della manifestazione.
Se ancora non le conosci, queste formazioni si connotano per la loro carica energetica.

A dominare in ciascuna formazione sono le componenti “fiati” e “percussioni” che all’unisono, propongono brani moderni e pop, eseguiti a tutto volume.
Solitamente, fanno da contesto alle sfilate del carnevale nei principali centri della Svizzera Italiana, ma domenica 7 ottobre, le Guggen, cosi si chiamo queste band, si presteranno al Dì de la brisaola, dando vita a vere e proprie sfide musicali, giocate tutte sul coinvolgimento del pubblico.

Che musica sentiremo in Valchiavenna?

Tanto ritmo e brani moderni interpretati in chiave swing: questi sono gli elementi che caratterizzano meglio le performance delle Guggen. Il sound è di quelli che coinvolge e inevitabilmente porta il pubblico a muoversi a tempo. Il livello è certamente notevole e le contaminazioni jazz rendono molto accattivante ogni session.

Alla manifestazione gastronomica di Chiavenna, le band si spostano per le vie pedonali facendo tappa nelle piazze per le varie esibizioni, lasciando spesso campo aperto alla libertà di interpretare varianti da parte dei principali elementi. A scandire lo stile di ciascuna formazione sono le percussioni, numerose e ben dotate, che in ciascun gruppo non mancano di far sentire la loro presenza e il loro timbro.

Bresaola protagonista al “Dì de la Brisaola”

Ci sono dunque tante buone ragioni per non perdere l’appuntamento con il Dì de la Brisaola fissato per domenica 1 ottobre a Chiavenna. La cittadina – già insignita dei titoli di “Città Slow” e “Bandiera Arancione del Touring Club Italiano” – ti proporrà un itinerario alla scoperta della Bresaola, prodotto simbolo della provincia, nato – come sostengono i più informati – proprio a Chiavenna.
La brìsaola, come viene chiamata ancora nelle botteghe locali per distinguerla da quella prodotta in Valtellina, ha origini lontane.
Già nel 1400 si hanno notizie della produzione di “carne salada”, il cui nome deriva da brisa, la ghiandola bovina molto salata. Ad arricchire l’evento, oltre alle Guggen, ci saranno rassegne culturali, mostre, rappresentazioni in costumi storici e degustazioni.

E se ti viene una fame da Lupo?

Quando sarai in giro per Chiavenna, e ti verrà in mente di voler mangiare qualcosa fuori orario, sappi che troverai tutto chiuso, sbarrato. A quel punto pensa al Crotto Quartino, noi proponiamo cucina calda ad orario continuato dalle 12 alle 21.30, ogni sabato e domenica.
Ma non solo un panino, ma tutto il Menu Tradizione, che per farti rosicare ti presento qui sotto:

MENÙ TRADIZIONE DEL Crotto Quartino

Salumi misti accompagnati dai nostri agrodolce

Formaggi del Crotto

Pizzoccheri bianchi della Valchiavenna
Da non confondersi con quelli neri dei nostri cugini valtellinesi

Costine e salsiccetta con polenta taragna e patate

Torta Fioretto nostra produzione e Biscotti di Prosto PRECETTI

Acqua, “Vino BRENTA”, un caffè ed un liquore BEL FORT

34 €

Ma cosa ne pensano i nostri clienti?

Non sei ancora iscritto alla Newsletter?

Iscriversi non ha svantaggi: ricevi prima di tutti novità, promozioni e offerte dedicate agli iscritti.

Altre notizie

Ultimi aggiormanenti dal nostro blog

Crotto Quartino in famiglia!

19 giugno 2019, data da ricordare... Grande festa al Crotto Quartino, il Crotto n.1 in Valchiavenna nella patria dei crotti. Abbiamo festeggiat..

Il vino rosso BRENTA del Crotto Quartino è imbottigliato, l’era dello "sfuso" è finita!

Vino rosso BRENTA del Crotto Quartino, ora è nel Crotto. Voltiamo pagina, l’era del vino sfuso è finita! Finalmente, il cambio epocale è avven..

Acquafèrza, grappa bianca del Crotto Quartino!

Grappa Acquafèrza, la grappa bianca del Crotto Quartino, sembra acqua ma non lo è! Ciao da Mauro e Fabio, i proprietari del Crotto Quartino, ..